Le regole di base del pilota APR

La Sicurezza in primis!

A chi non è venuto per la testa da piccolo di dire ai propri genitori: voglio fare il pilota da grande!

Io sono stato un esempio, con mio nonno pilota della seconda guerra mondiale che mi ha nutrito di aeromodellismo dalla tenera età! Non ho proprio centrato il pilota commerciale di linea ma sono anche io Comandante!

 Eh si, il pilota di APR, per il regolamento Enac nella definizione assunta nell’Art 743 del codice della navigazione il pilota professionale certificato che utilizza l’APR per assolvere servizi aerei critici, viene chiamato “pilota comandante” e associato ad un normale pilota commerciale di linea per le responsabilità civili e penali.

L‘utilizzo degli APR (aeromobile a pilotaggio remoto) richiede obbligatoriamente di operare in totale sicurezza nel rispetto della Normativa vigente Enac e degli ultimi avvisi pubblicati.

Gli APR (volgarmente detti droni aerei) vengono denominati con il termine “aeromobile” (art 743 Codice della Navigazione) in quanto le operazioni effettuate devono rispettare le regole e le procedure degli aerei con pilota ed equipaggio di volo a bordo.

La sicurezza durante tutte le fasi di pre-volo e di quelle relative al volo deve essere considerata sempre massima senza tralasciare nessuna variabile o regola. Il pilota deve saper valutare le variabili e gli scenari peggiori anche nelle circostanze che sembrano più semplici.

Proprio per tutelare la sicurezza anche per possibili errori umani in circostanze naturali non gestibili, il pilota comandante deve assicurare, tramite polizze ad hoc, la propria attività professionale tramite l’utilizzo del proprio Apr.

Come da regolamento Enac (art 32 del regolamento Enac), per poter effettuare operazioni con il proprio APR, il pilota deve essere assicurato per la responsabilità verso terzi nell’uso professionale del proprio drone con i massimali minimi di cui alla tabella dell’art. 7 del Regolamento (CE) 785/2004.

Prima di tutto occorre avere l’attestato di Pilota APR, regolarmente ottenuto tramite un centro di addestramento. Poi è indispensabile possedere il drone facente parte della flotta dell’operatore di volo, regolarmente registrato sul portale Enac per scenari critici standard, nel quale il pilota presta i propri servizi. In sintesi: 

  • Pilota con attestato Enac
  • Operatore di volo nel quale il pilota è registrato
  • Drone registrato sotto l’operatore per svolgere scenari Enac critici standard

 Gli scenari critici Enac (01/03/06, per esempio) sono delle semplificazioni in ambienti urbani ed extraurbani per poter volare in totale sicurezza e che ci semplificano la vita. A seconda dello scenario si applicano le regole dettate da varie soluzioni di condizioni di volo: quota, velocità, vento, area di buffer (area di sicurezza ovvero la distanza dalle persone). L’obiettivo è sempre salvaguardare la sicurezza del volo nei confronti di chi ci sta intorno, quindi ogni scenario regola, a seconda del peso del drone, le importantissime condizioni di sicurezza (Recovery o Terminazione del volo per esempio). Magari scriverò qualcosa di più specifico come guida.

 Quindi, in base al peso del drone, e a seconda che il nostro “oggetto” sia in un ambiente urbano o extraurbano, si applica uno scenario piuttosto che un altro richiedendo ad Enac, se richieste, le sole ulteriori autorizzazioni di sorvolo in aeree critiche.

Tutti questi ragionamenti rientrano totalmente sotto la responsabilità del pilota e fanno parte del piano di volo di una missione di ispezione.

Dopo aver redatto il piano contenente tutte le procedure del volo il pilota può organizzare la missione tenendo conto dei fattori climatici e organizzativi.

Di seguito elenco una serie di documenti e di servizi per la corretta regolamentazione del mestiere di pilota di APR:

    Buon volo!

     

    Massimiliano Faticoni

    massimiliano-faticoni-sardinia-drone

    Figlio di un attore di Teatro, quindi sempre sulle nuvole volando: pilota e Istruttore di volo APR.

    Segui i Socials

    Facebook
    YouTube
    LinkedIn
    Instagram